Riconquistare la moglie: Una storia vera che insegna molto

Riconquistare la moglie non è sempre semplice, perché sarò sincero con te, un matrimonio è una cosa seria, e la rottura quando arriva ancor di più. Molto spesso però si è rivelato un grande successo, ed è sempre bello rivedere una coppia che torna a sorridere insieme.

Una delle storie preferite che ho seguito è quella di Sandro. Sandro dopo un secondo matrimonio finito male è riuscito a riconquistare la moglie con la quale a maggio di 4 anni fa hanno festeggiato un fantastico secondo matrimonio. Ad oggi vivono in armonia, all’insegna della gentilezza, del sorriso, della comunicazione aperta e soprattutto del rispetto reciproco. Lui mi dice: Domenico, pensare che un corso sulla riconquista che mi ha fatto spendere qualche euro, mi ha ridato mia moglie e la mia vita.

Tutto ciò è il frutto di una riconquista accurata e voluta intensamente, specialmente da parte di Sandro. In questi anni, mi sono chiesto cosa ha fatto la differenza nella storia di Sandro? Cos’ha permesso questa rinascita? Cos’è successo tra Sandro e Laura nei 12 anni che sono stati divorziati? Essendo il suo coach relazionale “lui mi definiva mentore, simpaticamente” mi sono permesso di porre a Sandro alcune domande su come fosse la sua seconda moglie. Quali fossero le sue caratteristiche, i suoi pregi e difetti, ma anche che vita facessero insieme. Allo stesso modo ho voluto conoscere la vita matrimoniale tra Sandro e Laura per poi metterle a confronto.

La registrazione dell’intervista, realizzata qualche anno fa, ho voluto, con il loro consenso, trascriverla per i miei amici e lettori di questo sito, perché potessero catturare le dinamiche di una riconquista tra 2 persone sposate. Il mio traguardo attraverso questa intervista era di capire cosa li avesse portati al divorzio e come mai un ricongiungimento è stato possibile come se fosse la cosa più naturale a questo mondo.

Se tua moglie è indecisa allora prima di passare avanti, dai un'occhiata qui di seguito e scopri come riconquistare una ex indecisa.

Riconquistare la moglie: Una storia vera che insegna molto

Andiamo a noi e cerchiamo di capire come Sandro ha saputo riconquistare la moglie:

Sandro ricordi come e quando iniziò la storia con Laura?

La nostra storia iniziò durante una festa di paese quando eravamo appena 19enni. Una volta conosciutoci decidemmo di partire entrambi per Roma per aumentare le chance di carriera. Li affittammo un appartamentino ed iniziammo a convivere.

A convivere in quegli anni? Caspita avete avuto coraggio!

I parenti da entrambi le parti erano tutt’altro che entusiasti di fronte a questa nostra decisione, ma essendo entrambi maggiorenni non ci facemmo influenzare negativamente.

Come avete vissuto quest’esperienza del vivere insieme giorno per giorno?

La convivenza fu per entrambi un periodo di magia e serenità, cosicché dopo un anno decidemmo di sposarci.

E cosa cambio dopo il matrimonio?

Anche la vita matrimoniale inizio in maniera favolosa e nessuno dei due avrebbe mai pensato che da lì a pochi anni le cose sarebbero cambiate in maniera così drastica. Gli impegni di lavoro iniziarono a dividerci le vite. Ed anche le nostre amicizie cominciarono a svilupparsi in due sensi opposti cosicché le serate dedicate alla coppia si ridussero ad un “ciao, io esco”. Fin quando non ho iniziato a seguire il mini corso gratuito che proponi.

La vostra intimità a quel punto smise di esistere?

Ti posso dire in tutta onestà che in seguito a questo sviluppo sociale e lavorativo anche i nostri momenti di intimità si ridussero al minimo. Ciò nonostante, Laura dopo 2 anni di matrimonio rimase incinta. Il frutto di questa notte di affetto inizialmente ci riavvicinò per un breve periodo.

E poi cos’è successo?

L’amore per nostra figlia dopo averci riavvicinati in seguito ci divise definitivamente per 12 anni.

Puoi spiegarmi più precisamente cosa successe?

Certo. Laura si dedicava interamente e con grande dedizione al suo lavoro che oramai svolgeva da casa e alla sua piccola Sofia, mentre io ero sempre più assente. Sentivo chiaramente di essermi trasformato in un uomo freddo, disattento e distaccato.

In cosa riconoscevi questo tuo cambiamento?

Beh ad esempio non notavo più un vestito nuovo o addirittura un intimo nuovo comprato da Laura che intanto cercava di riaccender in me quel fuoco che ormai da tempo non esisteva più. Laura si era accorta prima di me di cosa stesse succedendo nella nostra coppia ma la storia era ormai agli sgoccioli.

E quindi riconoscendo questa situazione avete deciso di prendere ognuno la propria strada?

No, no magari fosse finita in maniera così pulita e onesta. In realtà in quel periodo nella mia vita arrivò la nuova collaboratrice, Chiara. Era bella, affascinante, interessante e attraente al punto che fin da subito l’attrazione fu incontrollabile e anche reciproca. E fu così che da lì a 5 mesi lasciai mia moglie e mia figlia ancora neonata ed iniziai una storia con la bella Chiara, che poco dopo divenne la mia seconda moglie.


Quando Sandro si rivolse a me per iniziare un percorso guidato di riconquista non avrebbe mai immaginato di ritrovarsi nuovamente sposato con la prima moglie, perché non era ancora riuscito ad individuare cosa realmente aveva portato, molti anni prima, alla fine di un rapporto che inizialmente sembrava impeccabile. Grazie all’esperienza di Sandro abbinata alla mia esperienza pluriennale nel campo ho racchiuso in 2 semplici consigli che contengono i fattori più incisivi per chi volesse riconquistare la moglie.

Si tratta di due consigli molto semplici che spesso a causa delle emozioni moleste che ci pervadono cuore e mente non riusciamo a riconoscere con lucidità.

CONSIGLIO #1: NON AVERE PAURA DI RESTARE SOLO

Nonostante fosse stato Sandro a chiedere il divorzio per il suo innamoramento extra coniugale l’idea che il suo matrimonio stesse per fallire lo terrorizzava. Proprio a causa di questa paura non riuscì più a tenere sotto controllo tutta la situazione ed ormai era in mezzo all’oceano e doveva nuotare. Le pratiche del divorzio erano già state avviate, e quindi non gli restò altra alternativa che nuotare, cioè portare avanti la sua decisione presa in un momento di smarrimento.

Paradossalmente la paura più grande di Sandro era quella di restare solo e quindi scelse il male minore. Onde evitare di perdere entrambe le donne scelse la strada dove c’era meno da ricostruire senza correre il rischio di perdere entrambe e restare solo. "Non è questo che ti dovrà spingere a voler riconquistare la moglie"!

Ho usato io stesso il termine “paradossalmente”, anche se in realtà c’è ben poco di paradossale. Sandro e Laura vivevano sì la loro vita distaccati l’uno dall’altro, ma Sandro sapeva con certezza che tornando a casa lei c’era. Anche senza che lui si sforzasse a mantenere alto il rapporto e la comunicazione.

Beh, caro amico, questa è la prima regola se vuoi riconquistare la moglie che hai scelto per la tua vita. Non avere paura di vivere senza di lei e quindi di restare solo, ti sottoporresti a pressioni e magari anche a compromessi che non potresti mai sopportare per tutta la vita. Affronta la situazione dentro di te con l’obiettivo di farla tornare da te perché è una sua/vostra volontà e non perché la tua paura di restare solo te lo impone.

Questa paura tua moglie l’avverte ed il risultato sai quale sarà? La perderai per sempre. Per raggiungere quest’obiettivo devi condurla a te senza porle pressioni! Ti invito pertanto attraverso il tuo comportamento di accettazione, a lasciarle lo spazio per tornare, così lei capirà che non sei come il guscio di un uovo che si può rompere al primo urto!

CONSIGLIO #2: NON FORZARE LE COSE

Quando Sandro e Laura si conobbero e si sposarono erano entrambi su per giù ventenni. Questo permise loro di prendere il matrimonio con grande serietà giovanile e voler dare il meglio. Purtroppo però la realtà della vita, la quotidianità, le distrazioni lavorative e di amicizia gli fecero perdere quell’entusiasmo iniziale, ed invece di aggrapparsi a quello che ancora li teneva uniti si fecero allontanare sempre di più l’uno dall’altro.

La seconda frequentazione tra i due iniziò in un età più matura in cui entrambi avevano già vissuto individualmente le esperienze desiderate e quindi hanno potuto stabilire un rapporto più pacato e concentrarsi interamente sul rapporto di coppia senza mille grilli per la testa. Con l’avanzare dell’età, le aspettative di ognuno di noi cambiano e nella maggior parte dei casi si collimano meglio con quelle che sono le aspettative di una coppia serena.

Ognuno dei partner diventa più comprensivo e pronto ad amare cose dell’altro che fino a poco tempo prima erano causa di litigio e incomprensioni. Tante motivazioni spingono una relazione al declino, ed è li che bisogna lavorare prima di ogni altra cosa. Pertanto ti consiglio vivamente di non forzare né i tempi né le situazioni, di portare pazienza e essere accondiscende.

In conclusione posso dirti che Sandro, come tanti altri uomini in situazioni simili, dopo tanti anni di divorzio è riuscito a riconquistare la moglie Laura proprio perché ci ha messo il massimo impegno rispettando minuziosamente i due fattori fondamentali: non ha avuto paura di restare solo e non ha forzato i tempi finché i tempi furono maturi. Oggi, per la mia felicità professionale, Sandro come tanti altri amici e clienti godono di un rapporto recuperato che ora è sano, equilibrato e pieno di soddisfazioni.

Immagino che la tua situazione sentimentale possa essere diversa da quella di Sandro, ragion per cui ti consiglio di fare accesso gratuito al mini corso che ti svela le strategie per riabbracciarla. Magari ci sarà modo che anche tu mi parli un po’ della tua storia ed insieme trovare una strada per riavere con te la donna che in fondo ami più di ogni cosa al mondo.

Un felice percorso di riconquista
Domenico Iapello (Autore e Motivatore Relazionale)

Guarda il video sul come riconquistare una ex

Commenti